Titolo

Qui trovi tutti gli ultimi articoli pubblicati.

Archivio delle categorieVarie

cosmetici biologici

Cosmetici naturali e biologici, le differenze

I cosmetici sono prodotti utilizzati sia da uomini che da donne, infatti con questa parola non si identificano solo i trucchi per il make up femminile come erroneamente qualcuno pensa, ma anche tutte quelle creme, oli, detergenti e via discorrendo che entrambi i sessi utilizzano regolarmente. Questi prodotti possono avere 3 differenti origini, naturale, chimica o biologica e anche qui c’è parecchia confusione, non tanto per l’origine chimica visto che è abbastanza chiaro che si tratta di prodotti creati in laboratorio, ma fra gli altri due termini.

Biologico e naturale spesso vengono erroneamente usati come sinonimi l’uno dell’altro, cosa che vedremo essere estremamente sbagliata. I prodotti contrassegnati con “origine naturale” infatti non subiscono controlli rigorosi, poichè non esistono normative ben definite che ne regolino la certificazione. Al contrario un prodotto di origine biologica deve superare diversi test prima di poter essere certificato e commercializzato.

Ecco perchè è fondamentale conoscere la differenza fra questi due termini, i prodotti naturali potrebbero essere anche pericolosi a discapito del loro nome rassicurante, proprio per i minori controlli e per la libertà, da parte di chi li crea, di poter utilizzare ciò che vuole, promettendo risultati che non sempre rispettano le aspettative del cliente.

In Italia il metodo di produzione biologico è disciplinato dal reg Ce/834/2007 che ne definisce le norme di produzione, le materie prime impiegabili, il controllo e la certificazione,l’importazione dai paesi terzi, ma in particolare l’etichettattura, è bene ricordare che nell’etichetta deve essere sempre riportato l’ente che ha eseguito il controllo e la certificazione il codice di autorizzazione alla stampa etichetta.

guido accordini

Guido Accordini ed i suoi vini

Quando la tradizione è profonda e radicata e sostenuta da idee innovative che ne esaltano il risultato, la qualità del prodotto finito è innegabile. Guido Accordini, proprietario delle cantine Igino Accordini nella Valpolicella, ci racconta come ha migliorato la propria azienda, portandola ad essere uno dei marchi di vini più apprezzati al mondo.

 

L’ idea di azienda di Guido Accordini

Prendere in mano un’ eredità così importante ed integrarla nella modernità per rimanere competitivi, non è certo cosa da poco. Guido Accordini è riuscito, grazie anche all’ aiuto e al sostegno dei propri familiari ed in particolare della moglie Liliana, in questa colossale impresa, conservando intatti tutti gli insegnamenti che i padre Igino gli ha tramandato.

Questo perché l’idea di Guido è sempre stata quella di non perdere mai di vista la qualità del prodotto, ma piuttosto di migliorarne il processo produttivo, modernizzandolo dove serviva ma conservandolo intatto nei suoi passaggi fondamentali.

 

I prodotti di Guido Accordini e delle sue cantine

Non si può non riconoscere la qualità nei prodotti che Guido Accordini riesce a creare utilizzando ricette di svariati decenni fa. I vini che produce sono riusciti a costruirsi una certa fama, soprattutto grazie ai ristoranti stellati che in tutto il mondo li servono a facoltosi clienti. Un valido esempio di ciò è il buonissimo Amarone Accordini, uno dei baluardi che ha reso grande quest’ azienda veneta.

Inutile dire che questo lavoro è frutto di impegno, passione ed amore per il vino, originatasi nel 1821, quando l’azienda poteva contare a malapena su 3 ettari di vigneti.

Crema Barò, la soluzione su misura per te

Ti piacerebbe combattere e magari rimuovere del tutto la cellulite? Vorresti riacquistare l’autostima quando indossi un costume da bagno? Bene allora sei capitata sul blog giusto perché in questo articolo parleremo della crema Barò, uno degli ultimi ritrovati della fitocosmesi che, secondo molti studi e i feedback di chi l’ha testato, sarebbe in grado di mettere la parola fine ad uno degli inestetismi più fastidiosi per le donne.

Tanti prodotti promettono mari e monti ma alla fine dei conti hanno la stessa efficacia di una crema rinfrescante, o addirittura effetti indesiderati come allergie ed arrossamenti. La crema Barò invece è stata studiata per essere sicura al 100% per via della sua composizione completamente naturale. La formula infatti non contiene alcool, ne derivati del petrolio (comuni in altri cosmetici), ne paraffine, ne parabeni e nemmeno derivati di origine animale.

Il potere benefico della crema Barò dunque è merito delle piante, ed in particolare delle uve rosse Nebbiolo, quelle della famosa eccellenza italiana prodotta a Barolo per intenderci, che sono ricche di polifenoli. Questi macroagglomerati di molecole sono ben conosciuti per le loro proprietà antiossidanti ma essi sono anche in grado di regolare la microcircolazione vasale e di riparare la membrana ossidata delle cellule.

Come puoi  notare siamo di fronte ad un prodotto che cerca e trova nella natura tutto ciò di cui la tua pelle ha bisogno per guarire e tornare in forma. Naturalmente non si sta gridando al miracolo, è infatti necessario integrare le applicazioni della crema Barò con un’ alimentazione sana, una corretta idratazione ed un po’ di esercizio fisico, ma con un po’ di impegno e costanza i risultati non tarderanno ad arrivare. I feedback positivi non a caso sono veramente tanti e molto incoraggianti.