Titolo

Qui trovi tutti gli ultimi articoli pubblicati.

Archivio delle categoriePolitica

accoglienza migranti

Accoglienza Migranti: dove sta la verità?

Le polemiche sull’ accoglienza dei migranti sono molte e non accennano a scemare. C’è chi è contro e si schiera con le politiche e le ideologie di Salvini, denunciando lo scarso impegno europeo nella questione, ma ci sono anche i sostenitori del movimento “Welcome”, che desiderano aprire le frontiere consentendo una libera circolazione in tutta Europa anche per gli extracomunitari.

Inutile dire che siamo davanti ad un argomento estremamente delicato che trova la sua origine già nei primi anni 90’ seppur con differenti etnie. La realtà è che sull’argomento c’è anche parecchia disinformazione e l’abile Salvini ha saputo raccontare le sue verità partendo da questioni che tutti possono verificare, aggiungendoci un po’ del suo estro creativo.

Alcuni dati dimostrano infatti che l’accoglienza dei migranti in Europa è ben più massiccia rispetto a quanto viene detto dal vicepremier, che usa il “vittimismo italiano” carburante per alimentare le folle dei suoi sostenitori. Ma non si può nemmeno condannare del tutto il pensiero di chi sostiene il leader del Carroccio, visto che alcune situazioni sono divenute ingestibili a causa proprio dei migranti.

Non si tratta quindi di dare ragione all’una o all’altra forza politica ma di regolamentare come si conviene i flussi migratori, aiutando chi veramente ha bisogno e rispedendo a casa chi viene in Italia per delinquere. Mettere d’accordo tutte le fazioni è impossibile, soprattutto quando le ideologie sono così radicalmente opposte, ma è fondamentale dare una risposta concreta a questo sempre crescete problema.

Basta con gli scandali, basta con la propaganda ed il buonismo, l’ Italia e chi richiede asilo, hanno bisogno di risposte concrete.

decreto pensioni d'oro

“Volete insabbiare il decreto sulle pensioni d’oro” Ecco l’accusa dei 5 stelle al PD.

Con settembre ormai alle porte stanno per ripartire anche i lavori della Politica ma le polemiche sono già cominciate. L’ accusa di voler insabbiare il decreto sulle pensioni d’oro bloccandolo al Senato dopo l’approvazione della Camera avvenuta nei mesi scorsi, è giunta stamani dal Movimento 5 Stelle nei confronti del PD. Vediamo come si è svolta la vicenda e quali sono stati i botta e risposta delle due fazioni interessate.

Il decreto sulle pensioni d’oro, che prevede la cancellazione della maggior parte dei vitalizi ad ex senatori e politici, è stato rimandato a Settembre come molti altri decreti per consentire un attento esame di tutti i suoi punti prima di deliberare. I membri del movimento grillino hanno letto questo posticipo sui lavori come un tentativo da parte del PD di insabbiare il decreto sulle pensioni d’oro facendolo cadere nel dimenticatoio.

Le accuse sono arrivate in particolare dai capigruppo M5S di Camera e Senato, Simone Valente ed Enrico Cappelletti che hanno detto: “”Il Pd getta la maschera: nessuna rinuncia al privilegio. La legge che taglia le pensioni privilegiate, come noi avevamo denunciato, sarà insabbiata al Senato, per stessa ammissione degli esponenti dem. Richetti e tutti i parlamentari democratici dovrebbero vergognarsi, perché continuano a prendere in giro i cittadini italiani”.

La replica del capogruppo PD al senato Luigi Zanda non si è fatta attendere: “Saranno calendarizzati alla ripresa, non c’è alcuna intenzione di insabbiare il testo ma di esaminarlo a fondo a partire dai profili di costituzionalità”.  Non ci resta dunque che attendere ancora qualche settimana per conoscere effettivamente il destino del decreto sulle pensioni d’oro che ancora fa discutere.